Otrevie
English (United Kingdom)
Torna alla mappa

Informazioni

Indirizzo:

viale Gallipoli 28

Comune:

Lecce

Coordinate GPS:

40.346705 , 18.170384

Orario:

lunedì-sabato: 9.00-13.30, 14.30-19.30; domenica: 9.00-13.00

Segnaletica:

si

Accesso Disabili:

No

Info:

Telefono: 0832683503 Fax: 0832304435 Email: museo@provincia.le.it

Link:

http://www.turismo.provincia.l ...

Nelle vicinanze...

MUSA- Museo Storico-Archeologico

MUSA- Museo Stori ...

Il MUSA (Museo storico-archeologico)&nbs ...

Duomo

Duomo

Piazza Duomo è uno dei simboli di Lecce ...

Museo Diocesano

Museo Diocesano

Collocato nel Palazzo del Seminario in P ...

Museo Provinciale Sigismondo Castromediano
Il museo, il più antico di tutta la Puglia, venne fondato nel 1868 dal duca Sigismondo Castromediano di Cavallino, personaggio influente che per la sua fede antiborbonica venne prima condannato a morte e poi all'ergastolo, rifiutando sempre di chiedere la grazia. Il museo venne collocato originariamente nel  Convento dei Celestini per accogliere testimonianze di vario tipo provenienti da chiese demolite e da alcuni scavi archeologici. Vista la preziosità della propria collezione, ingrandita con gli anni, il museo venne trasferito in una sede più appropriata, nell'ex collegio Argento, fondato dai Gesuiti nel 1888 e acquistato dalla Provincia nel 1967.
Ricchissima è la sezione preistorica nella quale sono esposti alcuni reperti rinvenuti nelle grotte del territorio salentino, come la grotta delle Veneri o quella dei Cervi di Porto Badisco. Altre sale sono dedicate alle raccolte dei vasi attici a figure rosse (V secolo a. C.), protoitalioti con scene sportive o mitologiche (fine V-metà IV secolo a.C.) e apuli a figure rosse (IV secolo a. C.). Tante le testimonianze relative al periodo messapico, come i reperti ceramici (l famose "trozzelle", le tipiche anfore dai manici a disco decorate con motivi geometrici e vegetali). A completare la collezione vi sono importanti vasi nello stile di Gnathia, terrecotte locali e tarantine, iscrizioni messapiche, romane e bizantine. Nel museo sono inoltre conservate le staute ritrovate nel Teatro Romano e reperti provenienti da importanti campagne di scavo locali, come Roca Vecchia, Cavallino, Rudiae, Vaste ( di cui è conservata una bellissima cariatide in pietra leccese), Copertino, Ruffano, Alezio ed Ugento.
Il museo è inoltre dotato di una preziosa pinacoteca nella quale è possibile ammirare opere di grande importanza come due polittici (uno della scuola dei Vivarini, l'altro di Paolo Veneziano), una tavola di Jacobello del Fiore, un gruppo di icone del XV secolo ed altre numerose opere provenienti dai maggiori edifici religiosi della città e realizzati da artisti locali (come Oronzo Tiso ed Antonio Verrio).
Log In
Report Otrevie

"Si Gira a..."

Galantuomini

Galantuomini

(2008) Drammatico, durata 100’ Regia di Edoardo Winspeare Con Donatella Finocchiaro, Fabrizio Gi ...

Video

Le Cesine - Riserva Protetta

Le Cesine - Riserva Prote ...

Oasi naturale de "Le Cesine", gestita dal Wwf, all'interno della Riserva Naturale dello Stato. L'Oas ...

Aveddhi

Associazione Culturale Aveddhi

E-mail: redazione@otrevie.com

Ministero della regione
Principi Attivi