Otrevie
English (United Kingdom)
Torna alla mappa

Informazioni

Indirizzo:

Piazza S. Oronzo

Comune:

Lecce

Coordinate GPS:

40.35242 , 18.172676

Orario:

Per informazioni rivolgersi all’ufficio IAT (Informazione Accoglienza Turistica) di Lecce, collocato in via Vittorio Emanuele n.24, Tel: 0832.332463-248092.

Segnaletica:

si

Accesso Disabili:

No

Contesto:

Collocato nella piazza di S. Oronzo che rappresentava il nucleo storico di Lecce, la vecchia piazza dei mercanti. In seguito agli interventi urbanistici del XIX secolo e soprattutto gli sventramenti in epoca fascista, la piazza ha assunto l'aspetto attuale. Non ci sono più le botteghe e i portici, è stata portata alla luce parte dell'Anfiteatro Romano e nel secolo scorso sono stati edificati nuovi palazzi secondo il gusto razionalista e monumentale (tra cui la Banca Commerciale e la Banca Nazionale) sorti dall'abbattimento di interi isolati.

Info:

Per informazioni più dettagliate rivolgersi all’ufficio IAT (Informazione Accoglienza Turistica) di Lecce, collocato in via Vittorio Emanuele n.24, Tel: 0832.332463-248092.

Link:

http://www.turismo.provincia.l ...

Nelle vicinanze...

Chiesa di S. Maria della Pace

Chiesa di S. Mari ...

La chiesa, conosciuta anche come S. Giov ...

Museo Papirologico

Museo Papirologico

Il museo, inaugurato nel 2007, è nato c ...

Palazzo Donadeo Tafuri

Palazzo Donadeo T ...

Palazzo Donadeo Tafuri si contraddisting ...

Anfiteatro Romano
L'Anfiteatro Romano di Lecce venne casualmente scoperto agli inizi del secolo scorso in occasione dei lavori di costruzione della Banca d'Italia. I lavori di scavo terminarono negli anni Quaranta del Novecento con la decisione di renderne visibile solo una parte a causa della presenza in superficie di edifici di grande importanza storica ed artistica.
Costruito tra il I ed il II secolo d.C., rappresenta la testimonianza più importante e imponente del passato romano dell'antica Lupiae e dell'intera Puglia. Era il luogo ove si svolgevano gli spettacoli teatrali ed i divertimenti delle guarnigioni romane stanziate a Lecce e poteva contenere più di 20000 spettatori. Oggi resta visibile un terzo dell'intera superficie poiché quasi metà dell'ellisse è ancora sepolta mentre una parte delle gradinate, sovrastanti il livello stradale, non esiste più.
Secondo alcuni studi le dimensioni originarie dovrebbero avvicinarsi a 102x83 metri con un'arena di 53x34 metri.
L'Anfiteatro fu realizzato in pietra leccese e rivestito di marmo bianco e colorato, arricchito da statue e colonne scanalate di cipollino africano. In parte scavato nel tufo, in parte innalzato su robuste arcate, sono oggi visibili oltre una parte dell'arena, le gradinate dell'ordine inferiore che la circondano. Un corridoio interno organizzato in scale ascendenti e discendenti posizionati in modo alterno, permetteva l'accesso alle gradinate e al podium riservato ai personaggi più importanti. Un porticato esterno, collegato al corridoio, era delimitato dai pilastri sui quali era impostato l'ordine superiore originariamente scandito da una galleria di fornici. Intorno all'arena correva una galleria utilizzata per far circolare gli animali pericolosi utilizzati negli spettacoli evitando il contatto con il pubblico. Le gradinate dell'ordine inferiore erano separate dall'arena da una balaustra decorata con rilievi marmorei che mostravano scene di caccia e di lotte fra animali (sono riconoscibili tori, leoni e orsi), chiaro riferimento alla natura degli spettacoli ospitati dall'anfiteatro. Nel Museo S. Castromediano di Lecce è conservata una statua della dea Athena qui ritrovata.
Nell'area circostante l'anfiteatro sono venute alla luce alcune tombe appartenenti ad una grande necropoli messapica del V secolo a.C.
Log In
Report Otrevie

"Si Gira a..."

Galantuomini

Galantuomini

(2008) Drammatico, durata 100’ Regia di Edoardo Winspeare Con Donatella Finocchiaro, Fabrizio Gi ...

Video

Le Cesine - Riserva Protetta

Le Cesine - Riserva Prote ...

Oasi naturale de "Le Cesine", gestita dal Wwf, all'interno della Riserva Naturale dello Stato. L'Oas ...

Aveddhi

Associazione Culturale Aveddhi

E-mail: redazione@otrevie.com

Ministero della regione
Principi Attivi